amo Roma

Livio Ricciardelli: Transit, partecipiamo al futuro del Trasporto Pubblico Locale - 19 luglio 2017 a Trastevere

170714-progetto-transit-pd-roma.jpg

Parte oggi il Progetto Transit. Il nuovo modo per una partecipazione condivisa sul futuro del Trasporto pubblico locale. A Roma e nel PD.

In questi giorni il Comune di Roma Capitale sta iniziando l’iter - della durata di un anno - per la stesura del PUMS, uno strumento di attuazione estremamente importante che fornirà la programmazione infrastrutturale da qui a 15-20 anni e che rischia però di essere fallimentare considerate le opere “invarianti” proposte dalla giunta Raggi legate ad una visione del concetto di “sostenibilità” estremamente falsato.
Per ovviare a questo, quindi, occorre una forte opposizione in consiglio comunale e nei municipi.
Che linea ha però il Partito Democratico romano su questa importante scadenza del PUMS?
C’è un'alternativa al non risolutivo referendum sulla privatizzazione del servizio proposto da alcune formazioni politiche?
Come militanti e dirigenti è giunto il momento di parlare di questo tema nei nostri circoli.
Per raccogliere proposte e problematiche per ogni quadrante e ogni quartiere.
Per avere una linea come Partito.
Partiamo da qui.

Vi aspetto al primo appuntamento mercoledì 19 luglio 2017 presso la sezione Trastevere del PD I Municipio di Roma, in Vicolo di Santa Cecilia alle ore 18:30.
Sempre con #EnergieAlternative #SenzaCorrente

Per approfondire il PUMS

Chi è Livio Ricciardelli?

170714-livio-ricciardelli.jpg
Livio è consigliere del Partito Democratico nel I Municipio di Roma.
Qui il suo curriculum completo

Contatti

Licio Ricciardelli - leggi anche

PD Roma - leggi anche

Il Congresso del PD Roma, spiegato bene (30 giugno 2017)

170630-congresso-pd-roma.jpg
Si è appena concluso il congresso del Partito Democratico di Roma. Perché si è votato? Chi ha vinto? Che succede ora?

Perché si è votato?

Nel dicembre 2014 - dopo lo scandalo di Mafia Capitale che coinvolge anche una parte del PD Roma - Matteo Renzi nomina Matteo Orfini, presidente nazionale del Partito Democratico, commissario del PD Roma.
Dopo 2 anni e mezzo di commissariamento, nel maggio 2017, Orfini indice il Congresso del PD Roma per eleggere i nuovi organismi del partito.

I candidati

Ci si aspettava un candidato “unitario” alla segreteria del PD Roma ma le discussioni tra le varie anime del partito capitolino durano a lungo senza riuscire a individuare una figura che accontenti tutti.
Alla fine i candidati alla segreteria del PD Roma sono 4:

  • Livio Ricciardelli (programma – pdf)
  • Andrea Casu (programma – pdf)
  • Valeria Baglio (programma – pdf)
  • Andrea Santoro (programma – pdf)

170630-4-candidati-congresso-pd-roma2.jpg

Come si vota?

Ciascun candidato è sostenuto da una omonima lista ad eccezione di Andrea Casu che è sostenuto da 2 liste: Avanti Insieme (che raggruppa gli iscritti vicini a Dario Franceschini) e Eccoci (che raggruppa gli iscritti vicini a Matteo Orfini).
Il Congresso si svolge su base municipale: in date diverse in ognuno dei 15 Municipi in cui è divisa la Capitale si svolge il congresso degli iscritti in quel territorio.
Si comincia il 21 giugno 2007 con il III municipio – Nomentano e si finisce il 28 giugno con il X Municipio – Ostia.
Votano solo gli iscritti al Partito Democratico.
Ciascun iscritto riceve 2 schede: una azzurra per eleggere l’Assemblea Federale del PD Roma ed una rosa per eleggere il Direttivo del proprio PD Municipale.
L’Assemblea federale – già convocata per l’8 luglio 2017 - a sua volta dovrà eleggere il segretario romano.
I Direttivi dei 15 PD municipali eleggeranno ciascuno il proprio segretario municipale.

Quanti hanno votato?

Hanno votato 6.445 elettori, pari al 58,13% degli iscritti al Partito Democratico di Roma.

Chi ha vinto?

I risultati sono i seguenti

Lista    Percentuale

  • Ricciardelli    6,1 %
  • Casu - Avanti Insieme    30,9 %
  • Casu - Eccoci     23,7 %
  • Baglio     15,8 %
  • Santoro   23,7%

Andrea Casu è sostenuto da “Avanti insieme” e “Eccoci” e pertanto il suo totale è 54,6 %

Open data dei risultati del Congresso 2017 del PD Roma – Voti per assemblea federale in ogni municipio

Attenzione: si tratta di dati non ufficiali basati sulle rilevazione dei rappresentanti di lista durante il congresso. I dati ufficiali saranno pubblicati a cura del PD Roma
I dati comprendono solo i voti espressi nei congressi dei 15 Circoli territoriali del PD Roma – non sono riportati (al momento) i voti riportati nel circoli tematici e del lavoro (questo spiega alcune differenze rispetti ai totali per lista indicati precedentemente) *** appena disponibili i dati ufficiali aggiorneremo  - se necessario - questi dataset

Gli open data sono disponibili in 3 formati:

  • xls – Microsoft Excel – tutti valori numerici, nessun valore calcolato
  • csv - formato testo con delimitatore ;
  • txt – formato testo a lunghezza fissa

170701-congresso-pd-roma-dati-federale-municipi2.jpg
(clicca sull'immagine per ingrandire)

Cosa succede adesso?

Il regolamento congressuale (pdf) prevede che – terminati i Congressi e dopo un’operazione di “riequilibrio” tra voti conseguiti e delegati eletti (vedi art.7 del Regolamento) - la Commissione federale per il Congresso proclami i componenti eletti in Assemblea e provveda alla convocazione della prima riunione dell’Assemblea (che lo stesso Regolamento – articolo 1 - indica nella data dell’8 luglio 2017).
Durante la prima seduta dell’Assemblea federale, qualora sia stata eletta una maggioranza assoluta di componenti l’Assemblea a sostegno di un candidato Segretario, la Commissione federale per il Congresso lo proclama eletto.

Andrea Casu ha – sulla carta - oltre il 50% dei delegati all’Assemblea e quindi sarà proclamato nuovo segretario del PD Roma.

In ogni caso il Regolamento prevede che se nessun candidato ottiene la maggioranza sia indetto - sempre nella prima seduta dell’Assemblea – “un ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati collegati alle liste che hanno ottenuto il maggior numero di componenti l’Assemblea eletti, e proclama eletto Segretario il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi”.

Nella stessa seduta – dopo l’elezione del Segretario - l’Assemblea federale elegge il proprio Presidente ed il Tesoriere.
Infine il Presidente dell’Assemblea propone e mette ai voti un Ufficio di Presidenza composto da un minimo di 3 ad un massimo di 7 membri. L’Ufficio di Presidenza risulta eletto se ottiene la maggioranza assoluta dei voti espressi.

Link utili

La pagina del PD Roma sul congresso cittadino 2017:

Rassegna stampa

Congresso PD Roma 2017 - leggi anche

PD Roma - leggi anche

CISE-LUISS: dossier elezioni comunali 2016 (14 luglio 2016)

Politica: 

160714-cise.jpg

Cosa succede in città? Le elezioni comunali 2016

a cura di Vincenzo Emanuele, Nicola Maggini e Aldo Paparo

Il successo del Movimento 5 Stelle, con le vittorie storiche di Roma e Torino; le difficoltà del centrosinistra, con il PD di Renzi che subisce per la prima volta una pesante battuta d’arresto; la tenuta del centrodestra che dimostra, quando è unito, di essere ancora un polo competitivo.
Il tutto in un contesto di crescente astensionismo, volatilità e frammentazione del quadro politico, con la stragrande maggioranza delle sfide decise solo al ballottaggio e la presenza di leader locali e candidati civici competitivi in diverse città.
Questi, in estrema sintesi, i risultati principali emersi dalla elezioni comunali del 2016.
Una tornata elettorale che poteva apparire un appuntamento di secondaria importanza alla vigilia, ma che si è invece rivelato uno snodo cruciale per il futuro della politica italiana.
“Cosa succede in città?” è la domanda a cui cerca di dare risposta questo ottavo Dossier CISE che raccoglie tutte le analisi sul tema pubblicate sul sito web CISE prima e dopo le elezioni:
l’analisi della situazione di partenza (dalle primarie al quadro dell’offerta politica);
i risultati del primo turno (con approfondimenti sulla partecipazione al voto, risultati di partiti e aree politiche, flussi elettorali, voto di preferenza e sull’evoluzione del sistema partitico);
i risultati dei ballottaggi, che delineano il quadro definitivo delle vittorie e delle sconfitte e mostrano con chiarezza quello che è forse il principale dato politico in chiave nazionale di queste elezioni locali: la capacità del Movimento 5 Stelle di vincere sistematicamente i ballottaggi ottenendo le ‘seconde preferenze’ degli elettori dei candidati sconfitti al primo turno, confermando di essere una forza politica con un consenso trasversale, l’unico vero ‘partito della nazione’.
Le analisi di questo Dossier CISE, basate su dati aggregati e stime di flussi elettorali, forniscono una base empirica per la discussione e l’interpretazione di questa tornata elettorale e offrono degli spunti di riflessione per ricerche future.

160714-cise-voto-roma2.jpg

(tabella tratta da pag. 82 del rapporto CISe, clicca per ingrandire)

Indice

Introduzione, Vincenzo Emanuele e Nicola Maggini

Parte I - Prologo: il voto a Bolzano

  • Il primo test delle Comunali 2016: l’offerta politica a Bolzano, Federico De Lucia
  • Comunali a Bolzano, vince Caramaschi (PD) ma non ha la maggioranza, Federico De Lucia

Parte II - Prima del voto

  • Verso le amministrative: una panoramica sulle primarie in Italia, Maria-Chiara Pomarico
  • Comunali 2016, l’analisi dell’offerta politica nei comuni capoluogo, Vincenzo Emanuele, Bruno Marino e Nicola Martocchia Diodati
  • A Roma il primo turno si trasforma in primarie, Roberto D’Alimonte
  • La mappa delle alleanze: PD-sinistra in 7 città, FI-Lega in 13, Roberto D’Alimonte

Parte III - Il voto: il primo turno

  • Calo dell’affluenza, frammentazione e incertezza nei comuni superiori al voto, Vincenzo Emanuele e Nicola Maggini
  • Partiti e coalizioni la mappa dei ballottaggi, Roberto D’Alimonte
  • Radiografia di una mutazione genetica: i flussi elettorali a Torino, Lorenzo De Sio e Matteo Cataldi
  • L’avanzata prorompente di un nuovo leader? L’analisi dei flussi a Napoli, Aldo Paparo e Matteo Cataldi
  • Il M5S avanza pescando dal centrosinistra: i flussi elettorali a Milano e Bologna, Roberto D’Alimonte, Matteo Cataldi e Aldo Paparo
  • Convergenza tra bacini elettorali di M5S e Lega Nord, Roberto D’Alimonte
  • Roma cambia colore: l’avanzata del M5S e la trincea del PD, Luca Carrieri
  • Comunali 2016, chi sale e chi scende nelle grandi città, Bruno Marino e Nicola Martocchia Diodati
  • I risultati complessivi del primo turno, Aldo Paparo
  • Tra fattori territoriali e strategia politica: il voto di preferenza alle comunali 2016, Stefano Rombi
  • Multipolarismo a geometria variabile: il sistema partitico delle città, Alessandro Chiaramonte e Vincenzo Emanuele

Parte IV - Il voto: i ballottaggi

  • Il quadro dei duelli nei grandi comuni, Roberto D’Alimonte
  • Il quadro riassuntivo dei ballottaggi: arretramento del PD, avanzata del centrodestra e vittorie storiche del M5S, Nicola Maggini
  • La mutazione genetica porta all’estinzione? I flussi elettorali fra primo e secondo turno a Torino, Aldo Paparo e Matteo Cataldi
  • De Magistris stravince con i suoi soli voti: i flussi elettorali fra primo e secondo turno a Napoli, Matteo Cataldi e Aldo Paparo
  • Il PD che ancora riesce a vincere: i flussi fra primo e secondo turno a Milano e Bologna, Aldo Paparo e Matteo Cataldi
  • La mappa dei flussi elettorali: alla Appendino i voti della destra, a Sala quelli della sinistra, Roberto D’Alimonte
  • I voti che non arrivano e il dilemma di Renzi, Lorenzo De Sio

Appendice, a cura di Giacomo Alessandrini, Fabiano Moscatelli e Maria-Chiara Pomarico

  • La situazione di partenza nei comuni capoluogo
  • Tutti i risultati nei comuni capoluogo
  • Notizie sui curatori
  • Notizie sugli autori

Scarica il dossier

Cosa succede in città? Le elezioni comunali 2016, a cura di Vincenzo Emanuele, Nicola Maggini e Aldo Paparo , 8 luglio 2016

Leggi anche

Rimani in contatto

  facebook facebook

7 proposte: 5 - Nuovo polo sanitario (3 giugno 2016)

160603-polo-sanitario.jpg

Sono candidato per il PD al consiglio del VII Municipio di Roma ed ho scelto di fare la mia campagna elettorale impegnandomi su 7 proposte concrete che possono essere realizzate nella prossima consiliatura.

5 - Nuovo polo sanitario

Il programma elettorale di Valeria Vitrotti candidata Presidente del VII Municipio per l’alleanza di centro-sinistra prevede di un “un polo sanitario di eccellenza” inidividuandone la sede migliore ad Arco di Travertino:
Recita il programma:
“Prioritario è intervenire sulla struttura presente nel nodo di scambio ad Arco di Travertino (mappa): la sua posizione baricentrica nel Municipio, la presenza di parcheggi interrati e la connessione con la linea A della metropolitana ed il capolinea dei bus, fa di Arco di Travertino un luogo raggiungibile dai cittadini e pertanto adatto ad ospitare un polo sanitario di eccellenza che accolga servizi socio-sanitari territoriali attualmente insufficienti e collocati in modo disomogeneo sul quadrante dell’Appio Latino”. (pag. 5 del programma di Valeria qui in pdf)

Casa della salute?

Nel Lazio sta nascendo una nuova rete sociosanitaria territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale: le Case della Salute che offrono ai cittadini un'unica sede territoriale di riferimento alla quale rivolgersi ogni giorno per i diversi servizi socio sanitari tra cui quelli per le patologie croniche (come ad esempio il diabete o lo scompenso cardiaco).

Maggiori informazioni su Casa della Salute

Le Case della salute sono strutture socio-sanitarie, dove i servizi di assistenza primaria si integrano con quelli ospedalieri, specialistici, dei servizi sociali e del volontariato. Strutture polivalenti, luoghi di prevenzione e promozione della salute, cuore della medicina territoriale. Un unico luogo dove la persona viene presa in carico dal sistema assistenziale, realizzando concretamente l’integrazione dei servizi socio-sanitari.

  • Scarica le slide “Il welfare è di casa” in pdf

Leggi anche

Chi sono

Sono Agatino Grillo, il curatore del sito www-democratici-digitali.com e sono candidato per il Partito Democratico al Consiglio del VII Municipio di Roma (mappa).
Se risiedi a Roma in questo Municipio ti invito a votarmi il 5 giugno 2016: sulla scheda rosa barra il simbolo del Partito Democratico e scrivi il mio cognome GRILLO.
Nel mio volantino elettorale - che puoi scaricare a questo link  - ci sono le mie “7 proposte per il VII Municipio”: assistenza sociale leggera, scuola aperte in orario extrascolastico, sportello antiviolenza per le donne, lotta allo spreco alimentare, nuovo polo sanitario, trasparenza e accessibilità totale delle informazioni del Municipio, rilancio delle stazioni ferroviarie di Tuscolana e Capannelle e nuova stazione a Piazza Zama.
Per approfondire le mie idee idee e avere altre informazioni puoi anche consultare il sito web http://www.agatinogrillo.com o contattarmi via email agatino.grillo@gmail.com

160525-agatino-grillo-banner.jpg

7 proposte: 4 –Scuole aperte in orario extrascolastico (1 giugno 2016)

160601-scuola-aperta.jpg

Sono candidato per il PD al consiglio del VII Municipio di Roma ed ho scelto di fare la mia campagna elettorale impegnandomi su 7 proposte concrete che possono essere realizzate nella prossima consiliatura.

4 –Scuole aperte in orario extrascolastico

Crediamo che le scuole debbano essere aperte alla cittadinanza per fare da ponte con il territorio.
La proposta di un’apertura prolungata delle scuole è nata nell’ambito del Gruppo “Scuola” del PD VII Municipio  ed è stata ripresa nel programma elettorale di Valeria Vitrotti candidata Presidente del VII Municipio per l’alleanza di centro-sinistra.
Le “Scuola aperta” prevede “la condivisione della risorsa scuola con le altre realtà territoriali e con i cittadini, ampliando gli orari di apertura extra-scolastici, soprattutto per gli spazi/risorsa (teatri, aule magna, giardini), e la gestione informale della collaborazione scuola – territorio. (pag 10 del programma di Valeria qui in pdf)

Ulteriori informazioni su "Scuola aperta"

Leggi anche

Chi sono

Sono Agatino Grillo, il curatore del sito www-democratici-digitali.com e sono candidato per il Partito Democratico al Consiglio del VII Municipio di Roma (mappa).
Se risiedi a Roma in questo Municipio ti invito a votarmi il 5 giugno 2016: sulla scheda rosa barra il simbolo del Partito Democratico e scrivi il mio cognome GRILLO.
Nel mio volantino elettorale - che puoi scaricare a questo link  - ci sono le mie “7 proposte per il VII Municipio”: assistenza sociale leggera, scuola aperte in orario extrascolastico, sportello antiviolenza per le donne, lotta allo spreco alimentare, nuovo polo sanitario, trasparenza e accessibilità totale delle informazioni del Municipio, rilancio delle stazioni ferroviarie di Tuscolana e Capannelle e nuova stazione a Piazza Zama.
Per approfondire le mie idee idee e avere altre informazioni puoi anche consultare il sito web http://www.agatinogrillo.com o contattarmi via email agatino.grillo@gmail.com

160525-agatino-grillo-banner.jpg

No allo spreco alimentare (PD Alberone, 25 maggio 2016)

160524-sprecho-alimentare.jpg
 

Incontro con Maria Chiara Gadda, deputata PD, relatrice e prima firmataria della proposta di legge contro lo spreco alimentare.

Il 25 maggio 2016 alle ore 18.30 presso la sezione Alberone del PD VII Municipio di Roma – in via Appia Nuova 361 - incontro pubblico con Maria Chiara Gadda, deputata PD, relatrice e prima firmataria della proposta di legge contro lo spreco alimentare.

160524-maria-chiara-gadda.jpg

(Maria Chiara Gadda)

Interventi previsti

L’evento rientra nel calendario degli incontri che il PD Alberone ha organizzato in previsione delle elezioni amministrative del 5 giugno 2016.
Oltre all’onorevole Maria Chiara Gadda saranno presenti:

  • 160509-agatino-grillo-foto.jpg  Agatino Grillo, candidato del PD al Consiglio del VII Municipio di Roma, componente del Direttivo della sezione Alberone
  • 160516-patrizia-la-rocca.jpg  Patrizia La Rocca, candidata del PD al Consiglio del VII Municipio di Roma, componente del Direttivo della sezione Alberone
  • 160524-andrea-sgrulletti.jpg  Andrea Sgrulletti, candidato del PD al consiglio comunale di Roma.

I lavori saranno aperti da Roberto Morassut , deputato del Partito Democratico.

160524-roberto-morassut.jpg

(Roberto Morassut)

La legge contro lo spreco alimentare

Ridurre gli sprechi nelle varie fasi di produzione, trasformazione, distribuzione e somministrazione di prodotti alimentari, farmaceutici o di altri prodotti, è un obiettivo ormai prioritario da perseguire attraverso alcune buone pratiche che il provvedimento intende realizzare.
Tra queste, si evidenziano il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari e di prodotti farmaceutici ai fini di solidarietà sociale destinandole in via prioritaria all’utilizzo umano; la limitazione degli impatti negativi sull'ambiente e sulle risorse naturali mediante azioni volte a ridurre la produzione di rifiuti, il riuso e il riciclo al fine di estendere il ciclo di vita dei prodotti; il raggiungimento degli obiettivi generali stabiliti dal Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti e dal Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare e alla riduzione dello smaltimento in discarica dei rifiuti biodegradabili.
Con questo intervento legislativo infine si vuole favorire l’attività di ricerca, informazione e sensibilizzazione dei cittadini e delle istituzioni, con particolare riferimento alle giovani generazioni.

(continua a leggere nel dossier elaborato dall’ufficio Documentazione e Studi del Gruppo PD sulle novità contenute nel provvedimento, pdf, 363K )

 

Alberone, 23 maggio 2016: La partecipazione delle Donne - idee e proposte in rete

160523-donne-alberone.jpg

Fonte: PD Alberone

Alberone, 23 maggio 2016: La partecipazione delle Donne - idee e proposte in rete per una nuova politica dei diritti e delle opportunità.

Lunedì 23 Maggio alle ore 18 presso il Circolo PD Alberone, Via Appia Nuova 361 evento pubblico: “La partecipazione delle Donne - idee e proposte in rete per una nuova politica dei diritti e delle opportunità”

Un aperitivo con:

  • Giuseppina Maturani, Senatrice del PD
  • Fabrizia Giuliani, Deputata del PD
  • Valeria Vitrotti, Candidata Presidente Municipio Roma VII

La locandina

160523-donne-alberone.jpg

(clicca sull'immagine per ingrandire)

 

20 maggio 2016: presentazione del programma elettorale di Valeria Vitrotti, candidata presidente VII Municipio di Roma

160620-programma-vitrotti2

(clicca sull'immagine per ingrandire)

Il programma è frutto di un lungo e condiviso lavoro con cittadini, comitati, associazioni, movimenti e partiti

Venerdì 20 maggio 2016 dalle ore 17.30 presso la “Sala Rossa” del Municipio VII di Roma, Piazza di Cinecittà 11 (mappa), avrà luogo la presentazione del programma elettorale “Valeria Vitrotti Presidente" del VII Municipio di Roma”.

La coalizione di centro-sinistra

Valeria, consigliere municipale uscente del Partito Democratico, ha vinto le primarie per la scelta del candidato Presidente del VII Municipio di Roma e guida la colazione di centro-sinistra formata da

  1. Democratici e Popolari Più Roma – Giachetti
  2. Periferie Protagoniste con Vitrotti Presidente
  3. Partito Democratico - Giachetti Sindaco
  4. Italia Dei Valori - Per Giachetti Sindaco
  5. Radicali Federalisti Laici Ecologisti
  6. #Roma Torna Roma - Giachetti Sindaco

160518-vota-pd-vitrotti.jpg

Il Programma

Il programma è frutto di un lungo e condiviso lavoro, portato avanti grazie alla collaborazione di cittadini, consiglieri uscenti, candidati, iscritti, comitati di quartiere, associazioni culturali e sportive e di tutti coloro che hanno generosamente messo a disposizione il proprio tempo, le proprie competenze e le proprie energie in questo progetto.

Al programma hanno contribuito i "Gruppi di lavoro" del PD VII Municipio di Roma.

Ospiti

Marco_Causi_daticamera.jpg

(Marco Causi)

guido-fabiani2.jpg

(Guido Fabiani)

Alla presentazione del programma di “Valeria Vitrotti Presidente” sarà presente Marco Causi, deputato PD e ex Assessore al Bilancio del Comune di Roma e Guido Fabiani, Assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive (quest’ultimo in attesa di conferma).

Le liste e i candidati che appoggiano “Valeria Vitrotti Presidente”

A questa pagina web del comune di Roma l’elenco delle liste e dei candidati che appoggiano “Valeria Vitrotti Presidente”

160518-vota-pd-giachetti-vitrotti.jpg

Altri articoli su Valeria Vitrotti

160329-valeria-vitrotti.jpg

(Valeria Vitrotti)

160518-vitrotti-facciamo-rete.jpg

Valeria Vitrotti, Agatino Grillo, Patrizia La Rocca - incontro con i cittadini del VII Municipio - 17 maggio 2016 ore 17.30

sfondo-giovanni-valeria-agatino-patrizia-scritta3

Martedì 17 maggio 2016 presso l’associazione culturale Giuseppe Mazzini via La Spezia 83 (zona San Giovanni) dalle ore 17.30 alle ore 19.30 circa presentazione di Agatino Grillo e Patrizia La Rocca candidati del Pd ai cittadini del VII municipio
Sarà presente Valeria Vitrotti  candidata presidente del Municipio del PD e dell’alleanza di centro sinistra.

Evento Facebook

Agatino Grillo e Patrizia La Rocca

Foto e curricula

160509-agatino-grillo-foto.jpg

(Agatino Grillo)

160516-patrizia-la-rocca.jpg

(Patrizia La Rocca)

Volantini e santini

160516-santino-agatino-grillo-patrizia-la-rocca.jpg

160513-volantino-agatino-grillo-patrizia-la-rocca3.jpg

Download

Altri articoli su Valeria Vitrotti

160329-valeria-vitrotti.jpg

(Valeria Vitrotti)

 

Presentazione della candidatura di Agatino e Patrizia al Circolo Alberone (13 maggio 2016)

160513-album-agatino-grillo-patrizia-la-rocca

(clicca sull'immagine per aprire l'album in FaceBook)

Il Municipio per noi è una comunità fondata su efficienza, trasparenza, solidarietà

Il 13 maggio 2016 io e Patrizia La Rocca abbiamo incontrato gli iscritti e simpatizzanti del Partito Democratico del VII Municipio di Roma  alla sezione PD Alberone dove entrambi siamo iscritti per presentare la nopstra candidatura al Consiglio del VII Municipio.
La legge elettorale per i municipi prevede che l’elettore indichi due preferenze – un uomo e una donna – e così generalmente i candidati si presentano in coppia.
Il Circolo era pieno e questo ci ha reso molto felici.
Il primo intervento è stato svolto da Fabio Salamida, segretario del Circolo Alberone che ci ha presentati illustrando i nostri curriculum politici e professionali: entrambi facciamo parte del Direttivo del Circolo dal 2013; io sono anche il coordinatore del gruppo “Trasparenza”, Patrizia de quello sulle “Politiche sociali”  .
Il secondo intervento è stato di Antonella Di Giacomo, responsabile organizzazione del Circolo che ha ricordato l’importanza di votare per candidati preparati, competenti e motivati (wow!).
Infine abbiamo parlato io e Patrizia presentando in particolare i punti su cui intendiamo impegnarci per il nostro territorio.

160514-agatino-grillo2.jpg

(Agatino Grillo)

160513-patrizia-la-rocca2.jpg

(Patrizia La Rocca)

Sette proposte per il VII Municipio

  1. Assistenza leggera per anziani mediante l'istituzione dell'assistente di quartiere per piccole necessità quotidiane
  2. Scuola    come luogo di aggregazione sociale e culturale attraverso la fruibilità degli spazi in orario extrascolastico
  3. Sostegno alle donne vittime di abusi tramite la costituzione di uno sportello antiviolenza    per l'accoglienza, consulenza psicologica e giuridica
  4. Lotta allo spreco alimentare attraverso la realizzazione di una rete per la raccolta, il trasporto e la consegna alle persone meno abbienti del cibo non consumato nelle mense scolastiche e di quello in scadenza nei supermercati
  5. Promozione di un polo sanitario in sostituzione del Poliambulatorio di via Acqua Donzella
  6. Trasparenza e accessibilità totale delle informazioni allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sull'utilizzo delle risorse pubbliche
  7. Migliore fruibilità dei principali nodi di scambio per la mobilità municipale attraverso car e bike sharing, rilancio delle stazioni Tuscolana e Capannelle

160513-volantino-agatino-grillo-patrizia-la-rocca3.jpg

(clicca per ingrandire il volantino o scarica il volantino in pdf)

Rimani in contatto

Segui Agatino Grillo su:

160428-agatino-grillo.jpg

Altri post su AgatinoGrillo2016

Pagine

Subscribe to RSS - amo Roma